Glossario finanziario: da U a Z

Il glossario finanziario è stato sviluppato per fornire un rapido accesso alle definizioni dei termini e dei concetti utilizzati nel mercato valutario, monetario, azionario, delle materie prime e dei debiti.

U

Sottostante/Asset sottostante:

L'asset su cui si basa un contratto di opzione o un contratto futures.

Profitti/perdite non realizzati sui prodotti a margine

Gli utili e/o le perdite non realizzati sulle posizioni in prodotti a margine.

Valore delle posizioni non realizzato

La somma delle posizioni non a margine (valore del collaterale), profitti/perdite non realizzati sulle posizioni in prodotti a margine (valore non realizzato di tutte le posizioni aperte) e costi di chiusura (commissioni e oneri).

Utilizzato per requisiti di margine

L'importo attualmente utilizzato per coprire le proprie posizioni a margine, che tiene conto del saldo liquido e del valore delle posizioni Forex Spot e Forward non realizzate, insieme al valore implicito delle posizioni su Opzioni Forex non realizzate.

V

Data valuta

La data in cui sul proprio conto viene effettuata la liquidazione dei fondi relativi a un'operazione di compravendita.

Opzioni Vanilla

Un'opzione standard, priva di caratteristiche particolari.

Valuta variabile

Nel Forex, la valuta con la quale l'investitore paga o riscuote durante le operazioni di compravendita.

Ad esempio, nel caso di EURUSD la valuta variabile è USD, quindi un'unità di EUR vale una quantità variabile di USD.

Per acquistare EUR si pagherà in USD; invece, vendendo EUR si riceveranno USD.

L'altra valuta (in questo caso EUR) è chiamata valuta di base.

Margine di variazione

Al termine di ciascuna giornata di trading, viene effettuato il mark to market delle proprie posizioni, sulla base dei prezzi di regolamento giornaliero degli strumenti, dando luogo in tal modo a potenziali perdite o guadagni che saranno prelevati o depositati sul conto.

Vega

Un indicatore utilizzato per descrivere la variazione del valore dell'opzione al variare della volatilità del titolo sottostante.

Visualizza

La funzione View identifica sullo schermo un'unica scheda che offre l'area di lavoro che comprende sia moduli per la contrattazione che quelli contenenti le informazioni.

È possibile aggiungere, modificare o cancellare le view a seconda delle proprie preferenze.

Ad esempio, si può configurare una view per specifici prodotti di trading, come, ad esempio, USDJPY, che comprenda i moduli relativi ai grafici, agli scambi e alle analisi per l'incrocio USDJPY.

Oppure si può configurare una View con le informazioni riepilogative del proprio conto. Per gli utenti che si avvicinano per la prima volta alla piattaforma, sono disponibili una serie di configurazioni di visualizzazione predefinite.

Volatilità

Esistono due tipologie di volatilità:

  • La volatilità storica è la volatilità attuale basata su quella registrata nei precedenti movimenti del mecato.
  • La volatilità implicita è la volatilità derivata in base al prezzo delle opzioni. Di conseguenza, la volatilità implicita è la differenza attesa della variazione di prezzo di un titolo sottostante, durante la vita residua dell'opzione e ottenuta dai prezzi noti delle opzioni e altri parametri che intervengono nel calcolo di detti prezzi.
W

Area di lavoro

Le aree di lavoro contengono il layout dell'intera piattaforma, comprese quelle che Saxo Bank chiama "View" (visualizzazioni), i moduli di compravendita all'interno di View , nonché tutte le impostazioni personalizzate del modulo. La piattaforma consente di salvare un numero infinito di aree di lavoro in appositi file (in formato .cs2).

Oltre a salvare l'attuale schema dell'area di lavoro, è anche possibile salvare i modelli delle aree di lavoro (in formato .cst), ossia una configurazione di base che può essere caricata nuovamente se non si è soddisfatti delle modifiche apportate alla propria area di lavoro.

X Y Z

Rendimento

L'incremento del valore delle azioni di una società a cui si somma il dividendo annuale per azione.