Glossario finanziario: da A a D

A

Estratto conto

Riepilogo del saldo attuale e delle variazioni di cassa di ogni rubrica o sottoconto.

Riepilogo conto

Riepilogo della liquidità e delle posizioni del proprio conto. Se si dispone di più conti, il Riepilogo Conto mostra la situazione di ogni singolo sottoconto e il quadro complessivo della propria posizione.

Valore Conto

Il valore corrente del conto, comprensivo della liquidità disponibile, del valore non realizzato delle posizioni e delle Transazioni non registrate.

Log Attività

L'elenco di tutte le attività effettuate con SaxoTrader e registrate dal sistema. Il Log Attività comprende le informazioni relative alle operazioni di negoziazione, gli ordini, le richieste di quotazione, messaggi di sistema e, per i conti in ambiente ùDemo, le operazioni di ripristino del conto.

Opzioni di tipo americano

Un opzione che può essere esercitata, a discrezione del possessore, in qualunque momento e fino alla scadenza dell'opzione.

Analisi

Lo studio e l'analisi delle informazioni storiche sui prezzi che servono ad anticipare le future oscillazioni del prezzo di uno strumento

Apprezzamento

Un incremento nel valore di uno strumento.

Prezzo Ask

Il prezzo al quale è possibile acquistare lo strumento desiderato. È noto anche come prezzo di offerta. Nel trading su Forex , è il prezzo al quale è possibile acquistare la valuta di base (citata per prima) vendendo la valutata secondaria del cross negoziato. Ad esempio, se si acquistano 100.000 EURUSD, si stanno acquistando 100.000 Euro contro Dollari USA.

Asset

Nel trading in Opzioni, un termine comune per indicare lo strumento sottostante. Si indica uno strumento finanziario su cui le Opzioni, che sono prodotti derivati, si basano. Ad esempio, il titolo sottostante ad un'Opzione IBM è l' azione stessa di IBM.

Assegnazione

L'obbligo del venditore di un'opzione di rispettare i requisiti contrattuali (acquisto o vendita dello strumento sottostante) in seguito alla decisione dell'acquirente di esercitare un'opzione.

At the Money (ATM)

Un'opzione si dice at-the-money quando il valore dello strumento sottostante è uguale o quasi uguale al prezzo di esercizio dell'opzione.

Prezzo forward At-the-Money (ATM)

Il prezzo di esercizio a termine At-the- Money di un'operazione su Opzioni equivale al prezzo di esercizio del prezzo a termine secco corrispondente a una data a termine specifica, calcolata tramite i differenziali dei tassi d'interesse.

Esecuzione automatica

La quantità massima di uno strumento che è possibile negoziare automaticamente prima che si renda necessaria la conferma manuale da parte di un dealer (prezzo in tempo reale). In condizioni di estrema volatilità dei mercati, l'esecuzione automatica delle operazioni potrebbe essere disabilitata.

Disponibile per trading a margine

La liquidità disponibile per le operazioni a margine, ottenuta sottraendo dal Valore Conto la voce Utilizzato per requisiti di margine.

B

Barre

Una rappresentazione grafica delle oscillazioni di uno strumento che generalmente contiene il prezzo di apertura, quello più alto e quello più basso, nonché il prezzo di chiusura per un determinato periodo di tempo.

Studio tecnico a barre HLC

Un tipo di grafico che mostra i prezzi massimi, quelli minimi, nonché i prezzi di chiusura per ogni intervallo temporale considerato.

Studio tecnico a barre OHLC

Un tipo di grafico che mostra i prezzi di apertura, i prezzi massimi, quelli minimi e i prezzi di chiusura per ogni intervallo temporale considerato.

Valuta di base

Nel mercato Forex, è la valuta che l'investitore acquista o vende. Ad esempio, nel caso di EURUSD la valuta di base è EUR, quindi un'unità di EUR vale una quantità variabile di USD. Per acquistare EUR si verseranno in USD; invece, vendendo EUR si riceveranno USD. L'altra valuta (in questo caso USD) è chiamata valuta variabile.

Orso

Un investitore che ritiene che il mercato sia in una fase di ribasso. Per mercato ribassista si intende un mercato in cui i prezzi sono in diminuzione, mentre per mercato al ribasso si intende un mercato in cui i prezzi sono diminuiti del 20% o più per un periodo di tempo protratto.

Beta

Una misura della sensibilità di un titolo X rispetto a un indice di riferimento Y.

Prezzo Bid

Il prezzo al quale è possibile vendere lo strumento desiderato. Nel Trading su Forex, è il prezzo al quale è possibile vendere la valuta di base (citata per prima) acquistando la valutata quotata della cross negoziato. Ad esempio, se si vendono 100.000 USDJPY, si stanno vendendo 100.000 Dollari USA, comprando il relativo controvalore di Yen Giapponesi.

Modello di Black Scholes

Una formula che misura la variazione di prezzo degli strumenti finanziari nel tempo. Viene spesso utilizzata per calcolare il prezzo delle opzioni call di tipo europeo. La formula tiene conto dei fattori che influiscono sul prezzo di un'opzione call, compreso il prezzo del sottostante, il prezzo di esercizio dell'opzione, il tasso di interesse e la vita residua dell'opzione.

Rottura

Avviene quando il prezzo di uno strumento viene negoziato a un dato livello o oltre tale livello. Ad esempio, se un prezzo di esecuzione per un ordine limite di acquisto è 100 e il prezzo passa da 105 a 95, si ha una rottura del livello del prezzo fissato a 100, l'ordine diventerà un ordine a Mercato e sarà eseguito il prima possibile.

Toro

Un investitore che ritiene che il mercato sia in una fase di rialzo. Per mercato rialzista si intende un mercato in cui i prezzi sono in aumento, mentre per mercato al rialzo si intende un mercato in cui i prezzi sono aumentati del 20% o più rispetto a un valore basso per un periodo di tempo protratto.

Compra all'Ask

Un ordine limite di acquisto al prezzo lettera (Ask) visualizzato.

C

Call

Un contratto di opzione volto a garantire al detentore il diritto di acquistare il bene sottostante al prezzo di esercizio pattuito. Un'opzione call obbliga il venditore a vendere il bene sottostante al prezzo di esercizio pattuito se tale opzione gli viene assegnata.

Opzione Call

È possibile acquistare o vendere un'opzione Call.

Acquistando un'opzione Call si acquisisce il diritto, ma non l'obbligo, di acquistare lo strumento sottostante al prezzo di esercizio pattuito nella data di scadenza pattuita (opzione europea).

Vendendo un'opzione Call si ha l'obbligo di vendere lo strumento sottostante al prezzo di esercizio pattuito nella data di scadenza pattuita (opzione europea).

Studio tecnico a candele giapponesi (candlestick)

Un tipo di grafico dove una linea sottile rappresenta il range di prezzo per lo strumento in un dato intervallo temporale. I prezzi di apertura e chiusura del periodo sono rappresentati da una linea più spessa, di colore rosso se il prezzo di chiusura negativo rispetto all'intervallo di tempo precedente, di colore verde se positivo. L'effetto complessivo che si ottiene ha l'aspetto di una candela. Molti investitori e trader ritengono che questo sia il grafico più facile da leggere.

Saldo liquido

Il valore corrente della disponibilità liquida presente sul proprio conto.

Regolamento in contanti

Il regolamento in contanti di un'operazione può essere equiparato ad una margin call definitiva alla data di scadenza. L'esercizio implica il pagamento di:

  • Opzioni Call: la differenza tra il prezzo di regolamento alla scadenza dell'opzione e il prezzo di esercizio della stessa.
  • Opzioni Put: la differenza tra il prezzo di esercizio dell'opzione put e il prezzo di regolamento alla scadenza della stessa.

Costi di Finanziamento CFD

Quando si detiene un CFD (Contract for Difference), si accetta la liquidazione della differenza tra il prezzo di apertura e di chiusura di una posizione. Non verrà addebitato nessun costo quando una posizione viene aperta, ma sarà addebitato un costo di finanziamento. Al contrario, se si detiene una posizione corta, gli sarà addebitato un interesse.

Chiudere una posizione

Chiudere un investimento effettuando l'operazione opposta. Ad esempio, se sono stati acquistati 100.000 USDJPY, si dovranno vendere 100.000 USDJPY per chiudere la posizione.

Prezzo di chiusura

Il prezzo a cui è stata chiusa una posizione. Non è applicabile alle operazioni di apertura di una posizione ed equivale al prezzo della negoziazione.

Classe (di opzioni)

Un gruppo di opzioni negoziate della stessa categoria (americane o europee) all'interno dello stesso intervallo di maturazione (breve termine o lungo termine) e riguardante lo stesso strumento.

Clearing house

Un'organizzazione che registra transazioni e fornisce un'indicazione del prezzo di regolamento finale.

Indice di chiusura

L'ultimo indice calcolato e pubblicato alla chiusura del mercato, utilizzato come base nel calcolo del margine.

Prezzo di regolamento di chiusura/Prezzo di regolamento di consegna

Calcolato alla data di scadenza (opzioni) o nell'ultimo giorno di trading (Futures), il prezzo di regolamento è il prezzo di riferimento per le opzioni in scadenza e per il pagamento finale del margine di variazione sui Futures.

Commissione

Eventuali commissioni fisse e commissioni minime applicabili alle transazioni di un determinato ammontare.

Ordine correlato

Sono ordini correlati ad una posizione, come ad esempio un ordine di stop loss o di take profit. Esistono diversi tipi di ordini correlati: If Done (o "Se eseguito"), dove un ordine parcheggiato diventa attivo solo se viene eseguito l'ordine principale. One Cancels the Other (O.C.O.) dove l'esecuzione di un ordine annulla l'altro. Esistono anche gli ordini legati a tre vie, dove vengono inseriti due ordini che saranno parcheggiati se l'ordine principale viene eseguito. Questi ordini sono legati fra loro in modalità O.C.O., permettendo l'inserimento di un ordine di stop loss e di take profit su una posizione.

CFD (Contract for Difference)

Un CFD è un derivato di un prodotto azionario ed è utilizzato per le operazioni di compravendita. Il prezzo di un CFD si comporta esattamente come il prezzo dell'azione sottostante. La negoziazione di CFD offre una serie di vantaggi rispetto alla negoziazione azionaria tradizionale. Ad esempio, è possibile negoziare a margine o immediatamente invece di aspettare un ordine di compravendita da eseguire su una Borsa.

Dimensione del contratto/Moltiplicatore

La quantità di sottostante che viene replicata da un contratto di opzione o da un contratto Future.

Valore del contratto

Si ottiene moltiplicando il prezzo del future o il premio dell'opzioni per la dimensione del contratto (multiplo).

Tasso di conversione

I trasferimenti e i profitti/le perdite derivanti dalle negoziazioni sono convertiti nella valuta base del conto facendo riferimento al tasso di cambio del giorno.

Costo di chiusura

Il costo di chiusura delle proprie posizioni, come, ad esempio, le commissioni e gli oneri di negoziazione.

Valuta variabile

Nel Forex, la valuta con cui l'investitore paga o riceve nelle operazioni di compravendita. Ad esempio, nel caso di EURUSD la valuta variabile è USD, quindi un'unità di EUR vale una quantità variabile di USD. Per acquistare EUR si pagherà in USD; invece, vendendo EUR si riceveranno USD. L'altra valuta (in questo caso EUR) è chiamata valuta di base.

Cross

Si seleziona il cambio che si desidera negoziare, ad esempio USDJPY. USDJPY sta ad indicare che si desidera negoziare Dollari USA contro Yen Giapponesi. Se si acquista, l'acquisto avviene in dollari e il pagamento in yen, mentre se si vende, la vendita avviene in dollari e si ricevono yen.

Cross-margining

Una struttura in cui il margine iniziale viene calcolato sulla base di un portafoglio comprendente sia opzioni che futures sullo stesso prodotto (option cross-margining) o diversi contratti (inter contract cross-margining). Un portafoglio spesso è esposto a rischi dovuti a divergenze nei mercati: la modalità cross-margining individua tali dinamiche, mitigando il rischio delle posizioni.

Trading valutario

Trading valutario è un'espressione alternativa per identificare il trading su Forex o la negoziazione sui mercati valutari. Saxo Bank offre una piattaforma per il trading online su valute.

D

Ordine giornaliero

Un ordine valido fino alla fine della giornata. Se non viene eseguito entro il termine della giornata, viene cancellato.

Per il mercato Forex, la giornata termina alle ore 22:00 GMT del giorno in cui l'ordine è inserito.

Per i CFD e le Azioni, la giornata termina quando chiude la Borsa valori nella quale il titolo è negoziato.

Prezzo limite giornaliero

La massima oscillazione di prezzo, rispetto alla chiusura del giorno precedente, impostata dagli operatori di mercato. Quando il prezzo limite giornaliero viene raggiunto, la contrattazione può essere sospesa: viene impostato un nuovo prezzo limite, sarà richiesto un margine di variazione e a seguire la contrattazione verrà ripresa.

Prezzo di regolamento giornaliero

Calcolato e comunicato per ciascuna seduta, il prezzo di regolamento giornaliero viene utilizzato per determinare il margine di variazione per i contratti Future e i limiti di oscillazione per la giornata di trading successiva. Viene utilizzato anche come riferimento per l'esercizio anticipato delle opzioni su titoli azionari americani.

Ribasso

Una diminuzione nel valore di uno strumento.

Data di consegna

La data di consegna dei beni sottostanti un contratto Futures. Negli investimenti speculativi sui Futures, la posizione del contratto Future deve essere chiusa entro questa data.

Delta

Una misura della variazione del prezzo di un'opzione, dovuta alla variazione del prezzo sottostante. Il Delta varia da 0 a 1 per le opzioni call e da -1 a 0 per le opzioni put.

Ribasso

Una diminuzione nel valore di uno strumento.

Derivato

Strumenti "costruiti" (derivati) da un altro titolo. Ad esempio, i CFD sono derivati delle azioni fisiche.

Accesso diretto al mercato (Direct Market Access, DMA)

Partecipazione diretta nel book (registro ordini) regolato da una Borsa. Il book contiene gli ordini di acquisto o di vendita di un titolo ed è utilizzato per determinare il prezzo Bid/Ask corrente.

Dividendo

Una percentuale del valore di un titolo che la società emittente riconosce ai suoi azionisti. Un'azione venduta a 100 USD con un dividendo annuale di 1 USD per azione rende all'investitore l'1%.

Punto al ribasso

Un'oscillazione verso il basso di uno o più punti nel prezzo nella quotazione. Molte Borse adottano la regola del cosiddetto Uptick (incremento) secondo la quale un'azione può essere venduta solo ad un prezzo di un incremento minimo superiore a quello a cui è avvenuta l'ultima transazione. Questa regola è rivolta investitori che vogliono vendere allo scoperto e mira a prevenire eventuali pesanti ribassi nel mercato. Altre Borse adottano delle restrizioni sulle vendite allo scoperto che sostanzialmente equivalgono alla regola dell'incremento: le azioni possono essere vendute allo scoperto solo sui cosiddetti minimi incrementi nulli. Ciò vuol dire che il prezzo della transazione è superiore a quello dell'ultima transazione oppure che il prezzo della transazione è invariato ma superiore a quello della transazione immediatamente precedente. Queste regole sono note anche come "zero uptick" o " zero plus tick". I CFD sono vantaggiosi per i trader con un atteggiamento ribassista su un'azione, perché per i CFD non si applicano le regole dell'incremento o le restrizioni sulle vendite allo scoperto.

Uw browser kan niet deze website goed te bekijken.

Onze website is geoptimaliseerd om te worden doorzocht door een systeem met iOS 9.X en op het bureaublad IE 10 of nieuwer. Als u gebruik maakt van een ouder systeem of de browser, kan de website er vreemd uitzien. Om uw ervaring op onze site te verbeteren, werkt u uw browser of systeem.