Nuovo regolamento ESMA

A marzo, l'Autorità europea degli strumenti finanziari e dei mercati (ESMA) ha annunciato di aver concordato una serie di misure intese ad armonizzare la regolamentazione a livello UE e a fornire una migliore protezione ai clienti retail che negoziano prodotti con leva finanziaria, ad esempio i CFD. Le nuove misure saranno effettive a partire dal 30 luglio 2018.

La dichiarazione completa ESMA è disponibile qui

Le misure si applicano a tutti i clienti retail che sono stati acquisiti da operatori dell'Unione Europea, indipendentemente dalla domiciliazione del cliente.

Panoramica delle misure

  • Limiti di leva finanziaria sulle nuove posizioni
  • Introduzione del margine di mantenimento: stop-out non appena il cliente non rispetta i requisiti relativi al margine di mantenimento
  • Divieto di offrire vantaggi per incentivare il trading
  • Dichiarazioni standardizzate di avviso sui rischi implicati presenti sul materiale promozionale
  • Divieto di commercializzazione, distribuzione o vendita di opzioni binarie, indipendentemente dalla tipologia

Le misure in dettaglio 

Massimali di leva finanziaria

All’apertura di una nuova posizione si applicano i limiti sulla leva finanziaria, che variano a seconda della volatilità dell'asset sottostante. I requisiti di margine iniziale aumenteranno sui prodotti CFD e FX; ciò significa che l'importo del collaterale per trading a margine richiesto per aprire una nuova posizione sarà più elevato.

Verrà introdotto il margine di mantenimento, il quale rappresenta l’importo minimo del collaterale per trading a margine che deve essere mantenuto sul conto per mantenere aperte una o più posizioni. Il margine di mantenimento sarà impiegato per calcolare l'utilizzo del margine.

Si ricorda che a partire dal 30 luglio, i nuovi tassi di margine iniziale ESMA saranno applicati all’intero portafoglio di margini all'apertura di una nuova posizione e che anche i nuovi tassi di margine di mantenimento saranno applicati all’intero portafoglio di margini, comprese tutte le posizioni aperte esistenti.

Ad esempio, il requisito di margine iniziale su una coppia FX non major passerà dal nostro attuale tasso di margine del 2% (50:1 di leva finanziaria) al 5% (20:1).

Margine iniziale correnteMargine iniziale
dal 30 luglio
Margine di mantenimento
dal 30 luglio
FX (major)1.5%3.33%1.66%
FX (minor)2.0%5.0%2.5%
Indice (principali)2.5%5.0%2.5%
Indice (minori)3.0%10.0%5.0%
Oro3.0%5.0%2.5%
Commodity2.0%10.0%5.0%
Titolo10.0%20.0%10.0%

Chiusura del margine

Il tasso di margine richiesto per mantenere una posizione aperta è definito margine di mantenimento. Il margine di mantenimento è impiegato per calcolare l’utilizzo del margine.

Se il vostro conto supera il 100% dell'utilizzo del margine, si verificherà la chiusura automatica del margine, vale a dire che verranno chiuse le posizioni aperte e verranno cancellati gli ordini esistenti.

Protezione del saldo negativo

La protezione del saldo negativo sarà applicata ai conti che possiedono una posizione FX Spot o CFD aperta e sarà applicata a qualunque perdita in seguito all’utilizzo di una parte/tutto il margine collaterale su un conto, compresa la liquidità.

Rimborseremo l'importo in contanti negativo una volta che tutte le posizioni tenute sul conto saranno liquidate. Il rimborso riporterà il valore del conto a zero.

Restrizioni agli incentivi

Le restrizioni saranno applicate alle promozioni che offrono bonus eccessivi o altri incentivi atti ad attrarre e incoraggiare gli investitori retail a investire in FX/CFD.

Avviso di rischio standardizzato con informazioni dell'azienda sulle performance

Sarà introdotto un modello standardizzato per gli avvisi di rischio, nel quale le aziende dovranno includere le informazioni sul quantitativo di contrattazioni con leva che si sono tradotte in risultati positivi per i propri clienti.

Opzioni binarie

Tutte le opzioni binarie, indipendentemente dalla loro contrattazione sul mercato OTC o dalla loro quotazione in una sede di negoziazione, rientrano nell'ambito di applicazione della misura concordata. Di conseguenza, non offriremo più opzioni one-touch e no-touch.

Riclassificazione come cliente professionale

Le suddette misure si applicano esclusivamente ai clienti retail. I clienti professionali o coloro che si candidano correttamente per tale classificazione, non saranno interessati.

La posizione di Saxo

Saxo ha sempre sostenuto il trading responsabile e noi supportiamo le misure stabilite dall'ESMA.

KF

In Saxo, attendevamo tali sviluppi da tempo. Abbiamo assunto una decisione strategica e chiara: non competere su leva finanziaria elevata. Saxo ritiene che un regolamento armonizzato e coerente a livello europeo sarà positivo per i clienti e l'intero settore.

Kim Fournais – co-fondatore e CEO, Saxo Bank


Domande frequenti (FAQ)

Saxo continuerà a offrire ai clienti retail un conto multi-asset con garanzie incrociate.

Per creare una riserva tra la capacità di trading di un cliente e il livello di chiusura del margine, standardizzato dall'ESMA, introdurremo un requisito di margine iniziale in aggiunta al requisito di margine di mantenimento. Ciò significa che non ci sarà più un solo requisito di margine, bensì due, quello iniziale e quello di mantenimento.

  1. Margine iniziale: un controllo del margine pre-trading all'inserimento dell'ordine, ad esempio, all'apertura di una nuova posizione devono essere disponibili contanti sufficienti o un collaterale per trading a margine approvato per soddisfare il requisito di margine iniziale per l'intero portafoglio di margini. Lo stesso controllo si applica anche ai prelievi di contanti per garantire che la richiesta di un cliente di prelevare contanti dal suo conto non lo porti a violare il requisito di margine iniziale.
  2. Margine di mantenimento: un controllo continuo del margine, ad esempio, un importo minimo di contanti o un collaterale per trading a margine approvato che deve essere mantenuto sul conto per mantenere una posizione aperta. Il margine di mantenimento viene usato per calcolare l'utilizzo del margine; si verifica una chiusura non appena il cliente non soddisfa il requisito relativo al margine di mantenimento.
ProdottoRequisito di margine di Saxo corrente
(equivalente al margine di mantenimento)
Major FX1,50% (es. EUR)
Non major FX2,00% (es. AUD)
Indice principale2,50% (es. US500)
Indice non principale3,00% (es. NETH25)
Oro3,00% (es. XAU)
CommodityVaria:
6,00% (es. XAG)
8,00% (es. HEATINGOIL)
4,00% (es. COPPERUS)
Titoli singoli
(con classificazione 1 e appartenenti a un indice principale)
10,00% (es. AAPL)

 

Nuovo requisito di margine ESMA

InizialeMantenimento
3.33% (30:1)1.66%
5.00% (20:1)2.50%
5.00% (20:1)2.50%
10.00% (10:1)5.00%
5.00% (20:1)2.50%
Un tasso: 10,00% (10:1)5.00%
20.00% (5:1)10.00%

Esempio di trading:

Depositate 10.000 EUR sul conto. Credete che l'Euro (EUR) andrà rafforzandosi rispetto al Dollaro USA (USD) e desiderate trarre vantaggio da questa crescita. Decidete quindi di acquistare 100.000 EURUSD. Non disponete di altre posizioni aperte.

Requisito di margine iniziale = 100.000 x 3,33% = 3.330 EUR

Requisito di margine di mantenimento = 100.000 x 1,66% = 1.660 EUR

Impiego del margine (al momento della negoziazione) = 16,6% (1.660 EUR/10.000 EUR)

I clienti retail sono tenuti a soddisfare i requisiti relativi al margine di mantenimento per le posizioni FX/CFD aperte prima del 1° agosto 2018. I clienti retail sono tenuti a soddisfare i nuovi requisiti relativi al margine iniziale solo per le posizioni FX/CFD aperte dal 1° agosto 2018.

Poiché forniamo un conto multi-asset con garanzie incrociate in cui i requisiti di margine differiscono tra gli strumenti e i prodotti che rientrano e non rientrano nelle misure ESMA e che potrebbero anche essere superiori in alcuni casi rispetto ai requisiti di margine minimi iniziali specificati dall'ESMA, la chiusura automatica del margine si verificherà al completo utilizzo del margine (mantenimento).

Per continuare con l'esempio di trading sopra:

Depositate 10.000 EUR sul conto. Credete che l'Euro (EUR) andrà rafforzandosi rispetto al Dollaro USA (USD) e desiderate trarre vantaggio da questa crescita. Decidete quindi di acquistare 100.000 EURUSD. Non disponete di altre posizioni aperte.

Requisito di margine iniziale = 100.000 x 3,33% = 3.330 EUR

Requisito di margine di mantenimento = 100.000 x 1,66% = 1.660 EUR

Impiego del margine (al momento della negoziazione) = 16,6% (1.660 EUR/10.000 EUR)

Successivamente, a causa delle oscillazioni di mercato, si verifica una perdita non realizzata sul conto di 8.340 EUR.

Impiego del margine = 100,0% (1.660 EUR/(10.000 EUR – 8.340 EUR))

Di conseguenza, il vostro margine è stato completamente utilizzato e pertanto non avete capacità di avviare altre transazioni (a meno che non vengano chiuse le posizioni aperte). Nel momento in cui si superano i requisiti di margine, per rispettare la regola della chiusura del margine, dovremo porre immediatamente fine, annullare e risolvere tutte o parte delle posizioni esistenti, nonché annullare gli ordini aperti.

Sulla piattaforma, i clienti potranno scegliere se desiderano impegnare securities come azioni, obbligazioni, ETF e così via come collaterale per trading a margine per il trading di FX/CFD. Se un cliente chiede di non impegnare le securities come collaterale per trading a margine, verrà effettuato un controllo del margine per verificare che sul conto abbia sufficiente collaterale per trading a margine per continuare a mantenere posizioni aperte. Se sul conto non è disponibile sufficiente collaterale per trading a margine e prima che la richiesta di non impegnare le securities come collaterale per trading a margine sia abilitata, al cliente verrà chiesto di depositare altri contanti o di ridurre l'esposizione.

Obbligazioni: il valore collaterale disponibile per le operazioni a margine rimarrà invariato.

Azioni: il valore collaterale disponibile per le operazioni a margine rimarrà invariato.

Per protezione del saldo negativo si intendono le perdite massime, inclusi tutti i costi correlati, che sono limitate ai contanti o al collaterale approvato (ad esempio securities o altri asset) impegnati per il trading di FX/CFD, ad esempio le perdite non possono superare i depositi. La protezione del saldo negativo si applica solo ai conti con posizioni FX Spot o CFD aperte.

A causa della regola di chiusura del margine (insieme ai limiti di leva finanziaria) che garantisce una riserva di margine in condizioni di mercato normali, la protezione del saldo negativo dovrebbe servire solo in situazioni rare, ad esempio in caso di condizioni di mercato estreme. Nel caso in cui il profitto/la perdita aggregati su FX/CFD superi i contanti e/o il collaterale approvato, rimborseremo l'importo contante negativo dopo aver liquidato tutte le posizioni presenti sul conto.

Il rimborso riporterà il valore del conto a zero. Ad esempio:

  1. Perdita non realizzata = 4.000 EUR
  2. Contanti e/o collaterale approvato = 1.000 EUR
  3. Rimborso = 3.000 EUR
  4. Valore conto = 0 EUR

Nota. A seconda della disciplina fiscale locale, l'importo dei rimborsi potrebbe essere soggetto a imposte.