{{ "2017-07-31 10:30:00Z" | moment:{inputFormat: 'YYYY-MM-DD HH:mm:ssZ', showAsRelative: false, outputFormat: 'dddd DD MMMM YYYY[,] [ore] HH:mm'} }}

Osservazioni sul secondo trimestre del 2017 di Charts & Patterns

Strumenti negoziati: FX spot e CFD
Classi di asset: FX, indici azionari, commodities
FX, indici azionari, commodities Tendenze e aspetti tecnici
Rendimento trimestrale: -1,88% (al netto della commissione di servizio, ma al lordo delle commissioni di performance applicabili)
Volatilità del rendimento giornaliero del primo trimestre del 2017: 0.57% 
Operazioni in media a settimana: 3,8 (dall'inizio)

Panoramica di mercato

Il secondo trimestre del 2017 (Q2) ha continuato a rappresentare un periodo di consolidamento per molti asset non a capitale netto. Gli indici azionari sono restati resilienti e hanno rappresentato la migliore tendenza del mercato. Le commodities, incluse le soft commodities e i metalli, si sono indebolite. 

Volatilità limitata, una rottura in alcune delle correlazioni tipiche dei mercati e i mercati in fase di range trading, hanno costituito condizioni di negoziazione difficoltose per quanto concerne lo stile di trading di Charts & Patterns. La più ovvia discrepanza di correlazione ha interessato il rapporto tra oro e dollaro statunitense, ove, in caso di dollaro debole, ci si attende il rafforzamento dell'oro e viceversa. Al contrario, in questo trimestre sia oro sia dollaro statunitense sono risultati sincronicamente deboli.

Performance del portafoglio

Aprile
 1.7%
Maggio
 -1.7%
Giugno
 -1.9%

Nel secondo trimestre, la strategia di negoziazione ha prodotto un rendimento lievemente negativo del -1,88%. Per quanto attiene alle posizioni, una posizione oro contro dollaro australiano ha raggiunto il suo primo obiettivo di profitto ed è stata parzialmente chiusa. La restante posizione è stata, infine, penalizzata ed è stata chiusa in ragione della debolezza dell'oro. Le posizioni mantenute nel primo trimestre non hanno tratto vantaggio dal ritracciamento dell'oro, quindi, sono state chiuse a causa del piccolo margine di profitto.

Gli indici azionari sono stati il principale mercato di tendenza per il trimestre, tuttavia, è stato difficile cogliere i movimenti sulla base dello stile delle negoziazioni di Charts & Patters. I ritracciamenti non sono stati sufficienti a consentire opportunità di acquisto e, laddove vi è stata una correzione, i movimenti hanno avuto la tendenza a essere alquanto aggressivi. Nel secondo trimestre, una posizione in EURO STOXX è stata persa, ma una analoga in IBEX è stata in grado di restituire un piccolo margine di profitto.

Nel corso del trimestre, le soft commodities hanno continuato a essere vendute e hanno offerto poche opportunità di negoziazione. Charts & Patterns prevede che tali movimenti negativi siano limitati, dunque, preferirebbe attendere le opportunità di acquisto.

Nel secondo trimestre le negoziazioni sul mercato delle valute hanno avuto una priorità più bassa a causa dell'assenza di tendenze nelle coppie di valute.

Previsioni

All'inizio del terzo trimestre, secondo la visione del gestore delle strategie, gli indici azionari saranno spinti verso l'alto nel breve termine, tuttavia, si prevede una più ampia correzione degli indici azionari alla fine dell'anno.

Il gestore delle strategie prevede che le previsioni per le commodities inizieranno a sembrare più positive e che si registreranno numerosi segni che alcune di esse hanno raggiunto il limite più basso e, di conseguenza, inizieranno una fase al rialzo. Ciò potrebbe offrire opportunità di negoziazione nel corso del trimestre successivo.

Nel mercato delle valute estere, si prevede che le coppie con lo yen giapponese restino stabili nel breve termine, perciò, offriranno opportunità di acquisto sui ritracciamenti.