Migliore trasparenza informativa

Saxo ritiene che la chiarezza e la trasparenza, associate al totale allineamento degli interessi tra operatori e clienti, offrano una concreta possibilità per la differenziazione tra partecipanti che facilitano l'accesso al mercato. Al fine di dimostrare il proprio impegno nei confronti della promozione dell'integrità e della fiducia nell'ambito dell'industria finanziaria, Saxo Group ha preso l'iniziativa di fornire la trasparenza informativa migliorata come veicolo per infondere maggiore fiducia nei clienti, in modo tale che possano prendere la decisione più consapevole possibile nella scelta del mediatore.

La presente Trasparenza informativa giunge in un momento di maggior controllo per gli intermediari, con particolare attenzione ai requisiti normativi. Inoltre, è conforme alle raccomandazioni dell'ESMA (Autorità europea degli strumenti finanziari e dei mercati) e della Financial Conduct Authority del Regno Unito di fornire ulteriori informazioni come strumento per migliorare la protezione degli investitori limitando i rischi dei prodotti FX e CFD relativamente agli investitori privati.

Le informazioni fornite sono basate su dati aggregati di Saxo Bank Group inerenti agli ultimi 12 mesi e al trimestre di calendario precedente.

Incentivi agli intermediari

1. Qual è la percentuale media delle esposizioni nozionali che impiegate da copertura come posizione di rischio sul mercato globale?

Negoziazioni valutarie nel trimestre di calendario precedente* 97,7%
Indice dei CFD nel trimestre precedente 99,5%

*Operazioni principali a pronti e a termine in valuta di Saxo Bank Group, esclusa l'attività principale DMA.

Per quale ragione è importante: descrive l'ammontare medio dell'esposizione netta del cliente, la quale è interamente coperta in qualsiasi momento della giornata di negoziazione, sia a livello interno, adeguando gli interessi contrastanti di diversi clienti, sia a livello esterno, con il mercato. Più alta è la percentuale, minore è il conflitto di interessi potenziale che un intermediario potrebbe avere agendo per proprio conto rispetto ai suoi clienti.  Un intermediario responsabile non dovrebbe considerare la redditività del cliente quando impronta una strategia di copertura.


2. Qual è il vostro ricavo netto e in che modo si raffronta in relazione al totale attivo gestito del cliente?

I ricavi di Saxo per l'anno 2016 sono stati pari a 400 milioni di euro (3 miliari di corone danesi), i quali equivalgono solo al 3,5% dei ricavi in rapporto all'attivo gestito del cliente.

Per quale ragione è importante:  più la percentuale è bassa, più è alta la probabilità che un intermediario promuova un contesto che incoraggi consuetudini commerciali responsabili e alimenti l'eventualità per i clienti di ottenere ottimi risultati. In aggiunta, è importante approfondire e confrontare il rapporto che intercorre tra leva finanziaria e redditività, posto che Saxo ha adottato la strategica decisione di non proporre ai clienti operazioni irresponsabili a elevato indebitamento. Noi garantiamo che la leva finanziaria offerta ai clienti è in linea con le condizioni del mercato dinamico e che rispetta i livelli di volatilità e la disponibilità di liquidità. Questi ultimi, occasionalmente, potrebbero richiedere massimali di responsabilità sulla leva finanziaria allo scopo di proteggere i nostri clienti da condizioni di mercato non favorevoli. 


3. Qual è il vostro attivo gestito attuale e qual è stato l'andamento dell'attivo gestito del cliente negli ultimi 5 anni?

L'attivo gestito attuale di Saxo corrisponde a 13,5 miliardi di euro (100 miliardi di corone danesi). Tale cifra è più che raddoppiata negli ultimi 5 anni con un tasso di incremento medio annualizzato di quasi il 25% su base annua. 

Per quale ragione è importante: l'attivo gestito solitamente varia in base al flusso di denaro che confluisce e defluisce da un intermediario. Inoltre, fluttua anche in risposta ai cambiamenti nel valore degli investimenti sottostanti nei conti del cliente. Gli incrementi dell'attivo gestito dimostrano che i consumatori hanno fiducia in un intermediario relativamente ai propri fondi, in aggiunta, evidenziano il desiderio e l'abilità dell'intermediario di promuovere un portafoglio clienti redditizio. Alternativamente, dimostrano la soddisfazione del cliente rispetto alle prestazioni.


4. Voi, oppure un'altra società del gruppo, adottate posizioni proprietarie? 

No

Per quale ragione è importante: la negoziazione per proprio conto genera un conflitto di interessi nel quale un intermediario potrebbe incorrere quando agisce per proprio conto rispetto ai propri clienti. Ciò può comprendere (ma non necessariamente limitarsi a) l'uso improprio degli ordini, delle posizioni e di altre informazioni relative al cliente, assieme all'aumento dei livelli di rischio nel bilancio, il quale potrebbe risultare in una mancanza di sicurezza dei fondi del cliente, qualora l'intermediario dovesse fallire.


5. Voi, oppure un'altra società del gruppo, assumete decisioni di attuazione di copertura basate sul comportamento commerciale o sulla redditività del conto?

No

Per quale ragione è importante:  il comportamento commerciale e la redditività del conto del cliente non dovrebbero essere un fattore dal quale l'intermediario dovrebbe trarre una strategia di copertura.


6. Voi, oppure un'altra società del gruppo, ricevete una qualche forma di azione profitti e perdite da una controparte di copertura in valuta che si correla alle perdite e ai profitti della posizione di post-negoziazione del volume di copertura fissato con tale controparte?

No

Per quale ragione è importante: un intermediario responsabile non dovrebbe contravvenire a nessuno dei regolamenti che limitano il pagamento per il flusso degli ordini. Inoltre, non dovrebbe nascondersi dietro relazioni poco trasparenti e non dichiarate con parti terze, le quali concretamente si traducono, per l'intermediario, in profitto derivante dall'assumere posizioni basandosi sull'attività commerciale dei propri clienti.

Stabilità degli intermediari

1. Quali controparti commerciali designate come garanzia a supporto dell'esecuzione delle transazioni speculative per controbilanciare i rischi del mercato derivanti dalle operazioni nelle quali rappresentate il capitale per i vostri clienti?

Il 100% degli istituti bancari autorizzati nell'Unione Europea e negli Stati Uniti
Citibank N.A.
Deutsche Bank AG
UBS AG
Royal Bank of Scotland PLC
Morgan Stanley & Co. International PLC
Nomura International PLC
J.P. Morgan Securities PLC

Nota: le consociate di Saxo Bank Group tutelano tutte le operazioni dei clienti 1:1 ponendo Saxo Bank A/S come controparte, ossia un istituto bancario autorizzato. Senza dubbio, l'accesso al mercato e l'approvvigionamento di liquidità sono estremamente completi e vanno ben oltre i suddetti nomi. Ciononostante, gli istituti summenzionati sono quelli con i quali Saxo ha stabilito il rischio di inadempimento della controparte, il che costituisce il punto essenziale.

Per quale ragione è importante: nella scelta di una controparte di copertura, un intermediario dovrebbe optare per istituzioni autorizzate meritevoli di credito e in regola. Per i clienti è importante comprendere i rischi derivanti dalla negoziazione di prodotti indebitati, ma anche i rischi correlati all'intermediario con il quale svolgono attività. I clienti dovrebbero essere consci della possibilità che l'aggregazione dei profitti dei committenti, nel caso in cui abbiano ricevuto copertura dall'intermediario rispetto a una controparte rischiosa, potrebbe comportare una mancanza di sicurezza dei fondi dei clienti, qualora l'intermediario dovesse fallire come conseguenza dell'incapacità della controparte di onorare gli impegni finanziari relativi alla negoziazione con copertura.


2. Qual è il vostro coefficiente di capitale totale degli ultimi 3 anni?

2016 19,5%
2015 20,7%
2014 19,7%

Nota: i requisiti di solvibilità totale e quelli di riserva per Saxo Bank Group corrispondono al 12,9% (ultimo trimestre del 2016). Ciò significa che il gruppo ha una riserva di capitale del 6,6%, la quale è superiore del 33% rispetto a quella richiesta. Le consociate di Saxo Bank Group mantengono sani i coefficienti di solvibilità a pieno titolo. Ad esempio, il coefficiente di solvibilità di Saxo Capital Markets UK Limited è pari al 33,9% (2016). 

Per quale ragione è importante: ciò dimostra la forza finanziaria, oppure la solvibilità, di un intermediario. È importante comprendere la probabilità con la quale l'intermediario resterà in affari e, quindi, sarà in grado di onorare gli impegni finanziari, inerenti alle negoziazioni, assunti con i suoi clienti. Tra l'altro, Saxo Bank A/S, in qualità di istituto bancario autorizzato, è sottoposta a un maggiore controllo normativo e possiede requisiti di solvibilità più alti rispetto agli intermediari, i quali non operano avendo una licenza di operatore bancario completa.


3. Qual è il vostro coefficiente di copertura di liquidità degli ultimi 3 anni?

Ultimo trimestre del 2016 146,7%
Ultimo trimestre 2015 101,0%
Ultimo trimestre 2014 77,0%

Nota: tali dati vanno confrontati con un requisito legale dell'80% nel 2017, il quale, dal 2018 in poi, passerà al 100%.

Per quale ragione è importante: in maniera difforme dal requisito patrimoniale di solvibilità, il quale è indice della solidità finanziaria, nonché della capacità di assorbire perdite impreviste, dell'intermediario, il coefficiente di copertura di liquidità rappresenta la possibilità di soddisfare gli obblighi di pagamento quando giungono a scadenza. Ciò può verificarsi nel caso di condizioni di mercato sfavorevoli che potrebbero comportare la richiesta di ulteriori garanzie dalle controparti commerciali o dalla borsa, oppure la necessità di notevoli indennizzi o prelievi. Per i clienti è importante essere consapevoli del fatto che i fondi depositati con il loro intermediario non sono vincolati e che quindi il loro prelievo sia possibile in qualsiasi momento.



4. Di quali autorizzazioni normative Saxo Bank A/S è titolare a livello globale?

  • Saxo Bank A/S è registrata in Danimarca come banca autorizzata (aut. n. 1149) ed è regolamentata (insieme a Saxo Bank A/S Italia, Saxo Bank A/S Repubblica Ceca e Saxo Bank A/S Paesi Bassi ) dalla Danish Financial Supervisory Authority (FSA).
  • Saxo Capital Markets UK Limited è autorizzata e regolamentata dalla Financial Conduct Authority (numero di riferimento della società 551422).
  • Saxo Bank A/S Italia è registrata presso la Banca d'Italia (numero di registrazione: 5720).
  • Saxo Bank A/S Repubblica Ceca è registrata presso la Banca nazionale della Repubblica Ceca (numero di registrazione: 28949587).
  • Saxo Bank A/S Paesi Bassi è registrata presso la Banca dei Paesi Bassi (numero di registrazione: 34357130).
  • Saxo Capital Markets Pte. Ltd. Singapore è autorizzata come fornitore di servizi per il mercato finanziario e consulente finanziario. È controllata dall'Autorità Monetaria di Singapore (numero di registrazione: 200601141M).
  • Saxo Bank (Switzerland) AG è una banca regolamentata dalla Commissione federale delle banche (numero di registrazione CH-660-0511991-1).
  • Saxo Banque (France) SAS è autorizzata come istituto di credito dalla Banca di Francia (numero di registrazione: 483632501 R.C.S. Parigi).
  • Saxo Bank Abu Dhabi A/S è autorizzata dalla Banca centrale degli Emirati Arabi Uniti (numero di autorizzazione CN-1747174).
  • Saxo Bank Dubai Ltd è autorizzata dalla DFSA (Dubai Financial Services Authority) come società di servizi finanziari di categoria 4 (numero di registrazione: CL0820).
  • Saxo Bank FX K.K è autorizzata dall'Agenzia dei servizi finanziari giapponese (numero di registrazione: 239).
  • Saxo Capital Markets (PTY) Ltd., Sud Africa, è registrata presso il Financial Services Board (numero di registrazione 40983).
  • Saxo Capital Markets Hong Kong Ltd. è registrato presso la Commissione Securities and Futures (SFC) di Hong Kong (numero di registrazione 1395901).
  • Saxo Privatbank A/S è autorizzata come banca dall'Autorità di supervisione finanziaria danese (numero di registrazione: 9695).
  • Saxo Capital Markets (Australia) Pty. Ltd è registrata presso l'ASIC (Australian Securities and Investments Commission), (numero di registrazione 126 373 859).
  • Saxo Capital Markets Menkul Değerler A.S. è un'agenzia di intermediazione pienamente autorizzata dal Consiglio del Mercato dei Capitali della Turchia. Numero di autorizzazione: G-042(405) (numero di registrazione della società 228474).

Per quale ragione è importante: i mercati finanziari svolgono un ruolo fondamentale nella vita di ciascuno e senza di essi la moderna economia non funzionerebbe. Agli intermediari e ai privati disciplinati che offrono servizi finanziari è richiesto di condurre le proprie attività nel miglior interesse degli operatori e mantenere l'integrità dell'industria dei servizi finanziari. Un'autorizzazione normativa dimostra che un intermediario aderisce a e soddisfa una serie di requisiti rigorosi definiti dal regolatore locale o dall'autorità di regolamentazione nell'ambito del quale opera, al fine di promuovere il funzionamento efficiente, equo e corretto dei mercati finanziari. Inoltre, il Global Head of Foreign Exchange di Saxo, nonché membro della Commissione valutaria permanente della Banca d'Inghilterra, è stato fiero di aver avuto l'opportunità di partecipare all'elaborazione e alla revisione del Codice di condotta mondiale per operatori Forex (Forex Global Code) (vedere http://www.globalfxc.org/). Saxo è lieta di essere uno dei primi istituti a livello globale ad aver formalmente sottoscritto la dichiarazione di impegno relativa al codice in questione.

Leva finanziaria e rendimento del cliente

1. Qual è la leva finanziaria massima che è stata resa disponibile per i clienti al dettaglio nel 2016?

FX 100:1
Indici CFD 50:1, fino a 100:1 con margine infragiornaliero
Azioni CFD 10:1
Futures CFD 100:1

Per quale ragione è importante: è importante valutare e confrontare la relazione tra leva finanziaria e redditività, visto che il tasso di leva finanziaria varia in maniera sostanziatale fra diversi intermediari  Saxo ha adottato la strategica decisione di non proporre ai clienti operazioni irresponsabili a elevata leva finanziaria. I FX trading e i prodotti CFD comportano numerosi vantaggi, ad esempio consentire agli investitori di negoziare l'intero macro-ciclo globale e stabilire la copertura della loro esposizione nei confronti del mercato in maniera flessibile ed efficiente. Ad ogni modo, con una leva finanziaria eccessiva, i rischi derivanti dalla negoziazione di tali prodotti possono essere superiori ai benefici. I massimali di responsabilità sulla leva finanziaria sono, pertanto, cruciali per la protezione del consumatore. A tal riguardo, gli interessi di Saxo sono totalmente allineati a quelli dei nostri clienti.



2. Qual è la percentuale di capitale disponibile netto utilizzata dai clienti come margine?

Negli ultimi 12 mesi 29,8%
Nel trimestre precedente 31,3%

Nota: tali cifre non sono inclusive dei clienti white label.

Per quale ragione è importante: indica in quale misura il volume del cliente è determinato dalla leva finanziaria. Più la percentuale è bassa, inferiore sarà la leva finanziaria impiegata. In aggiunta, contribuisce a chiarire in che modo e in quale misura i clienti ricorrono alla leva finanziaria con intermediari diversi.  Saxo garantisce che la leva finanziaria offerta ai clienti è in linea con le condizioni del mercato dinamico, nel rispetto dei livelli di volatilità e della disponibilità di liquidità allo scopo di proteggere i nostri clienti da condizioni di mercato non favorevoli.

Come è calcolata:  i requisiti di margine/capitale disponibile netto. 

Nota: l'equivalenza capitale disponibile netto = capitale totale (attivo gestito attuale) meno la garanzia non può essere utilizzata per finanziare le posizioni. Ad esempio alcuni patrimoni, quali obbligazioni e titoli azionari, non consentono l'utilizzo del loro valore effettivo come garanzia per la copertura dei prodotti di margine. 



3. Qual è la percentuale delle operazioni dei clienti, sui prodotti di margine, addebitabile alla chiusura automatica e imposta del margine e/o all'esecuzione di negoziazioni obbligatorie correlate agli ordini di chiusura in perdita?

Nota: una chiusura imposta è definita come una cessazione di posizione conseguente all'esposizione debitoria eccedente rispetto al margine di mantenimento e NON conduce necessariamente alla perdita dell'intero saldo del conto.

Negli ultimi 12 mesi 0,1%
Nel trimestre del calendario precedente 0,1%

Nota: tali cifre non sono inclusive dei clienti white label.

Per quale ragione è importante: dal nostro punto di vista, è irresponsabile offrire una leva finanziaria eccessiva non in linea con le condizioni di mercato soggiacenti. Una leva finanziaria estrema porta i clienti a essere liquidati dalle loro posizioni in maniera troppo veloce e troppo frequente per essere redditizia, anche in presenza di normali variazioni quotidiane dei prezzi di mercato. Una liquidazione prematura implica che il cliente sia escluso dal recupero di una perdita immediata causata da anomalie congiunturali di mercato. È possibile che alcuni intermediari usino una negoziazione obbligatoria correlata agli ordini di chiusura in perdita come un ulteriore modo per costringere i clienti a liquidare le posizioni in una situazione di movimenti di mercato normali nei conti sovraindebitati. Ad esempio, inferiore è la percentuale, più basso sarà il numero di clienti costretti alla liquidazione. La liquidazione automatica del margine e/o la negoziazione obbligatoria correlate agli ordini di chiusura in perdita dovrebbero essere finalizzate a salvaguardare il cliente e l'intermediario da un movimento di mercato straordinario. Qualora la chiusura automatica del margine e/o l'esecuzione di ordini di chiusura in perdita si verificassero con una frequenza alta, ciò sarà indicativo del fatto che la leva finanziaria resa disponibile ai o utilizzata dai clienti potrebbe non essere adeguata o che l'intermediario sta agendo in modo tale da non proteggere i clienti da eventuali perdite, quando queste si verificano (ad esempio, formazione o assistenza con la gestione appropriata del rischio inadeguate).


4. Qual è la permanenza media dei vostri attuali clienti?

Oltre 5 anni

Per quale ragione è importante: tale valore evidenzia il desiderio e l'abilità dell'intermediario di promuovere un portafoglio clienti redditizio. Alternativamente, dimostra la soddisfazione del cliente rispetto al rendimento.

Nota: tale valore è inclusivo di tutti i clienti privati che negoziano prodotti sia pecuniari sia con marginazione. Molti nostri clienti detengono una combinazione di prodotti quotati in borsa e OTC a sostegno dei vantaggi derivanti da un portfolio diversificato con un mediatore, il quale offre un rendimento di garanzia attraverso il vantaggio della marginazione tra prodotti differenti in un unico conto.

Fare clic qui per comunicarci quali sono le altre informazioni ritenute utili allo scopo di prendere decisioni consapevoli relativamente alla scelta di un intermediario di supporto alle proprie esigenze di commercio e investimenti.